TaoPatch

TAO PATCH, nuovo approccio multidisciplinare al dolore

Grazie a questa tecnologia innovativa come Medico Ortopedico, Fisiatra e Dentista riesco ad ottenere prestazioni più efficienti dai miei atleti e pazienti.

Quando gli atleti subiscono un trauma utilizzo i Tao Patch e poi con il supporto di un preparatore atletico integro, con protocolli personalizzati, un programma di esercizi propriocettivi per rieducare i riflessi ed ottenere un controllo ottimale dell’organismo, sottoponendo l’organismo e la parte anatomica che si vuole rieducare per riaffinare gesti atletici e prevenire ulteriori infortuni.

Obiettivo primario dell’allenamento propriocettivo è quello di rieducare i riflessi propriocettivi al fine di ottenere nuovamente un ottimale controllo della postura e delle articolazioni interessate. Fare un lavoro di qualità e non di quantità con le più innovative metodiche (nanotecnologie) e tecniche di preparazione atletica. Allenando tale capacità con l’ausilio di Tao Patch si riesce a velocizzare e sviluppare maggiori propriocettività.

Quando si subisce un trauma possono insorgere non solo lesioni fisiche, l ‘organismo può perdere e/o diminuire la sua capacità di valutare bene le informazioni che arrivano dall’esterno e i recettori inviano al sistema nervoso centrale sensazioni di qualità inferiore. Ripristinando tali capacità con l’ausilio dei Tao Patch si riesce a velocizzare e completare il ripristino globale della funzionalità dell’arto e con l’uso continuo di evitare recidive. Grazie a questa meravigliosa tecnologia come professionista riesco a ripristinare ed a sviluppare maggiore propriocettività per regalare al corpo prestazioni sempre più efficienti.

Nella pratica quotidiana in presenza di mal di testa, dolori al collo e vertigini e tutti gli esami radiologici che hanno escluso le cause più dirette o frequenti  è necessario  considerare di sottoporsi ad una visita gnatologica.

Il dentista Gnatologo è la congiunzione fra le figure dell’Odontoiatra e dell’Ortopedico ed è in grado di eseguire una diagnosi e stabilire un approccio terapeutico complesso grazie alle competenze acquisite su fisiologia, funzioni e patologie della mandibola, sull’articolazione temporomandibolare e i muscoli connessi (lingua compresa).

E’ clinicamente accertato che problemi di malocclusione dentale o disturbi come il “bruxismo” (abitudine a serrare e digrignare i denti) possono avere effetti negativi anche sull’apparato muscolo scheletrico oltre che a denti e masticazione. Sottopongono infatti tutta l’area temporomandibolare a tensioni e contrazioni prolungate e asimmetriche e, sul lungo periodo, sfociano in dolori a muscoli del collo e delle spalle, cefalee, fino ad alcuni casi di formicolii alle dita, sciatalgie, problemi dell’udito e dell’equilibrio.

Risulta evidente che la situazione è molto complessa e non è da sottovalutare ; per essere risolta occorre un approccio multidisciplinare e sinergico che vede coinvolti oltre all’Odontoiatra anche altre figure professionali quali il Fisiatra e l’Osteopata.

L’Osteopata procede al trattamento delle contratture muscolari per un immediato sollievo ed a ristabilire, con esercizi e manipolazioni, la funzione muscolare e articolare corretta.

Anche in questo caso la tecnologia Tao Patch risulta vincente per rimettere in equilibrio posturale. L’Odontoiatra procede alla risoluzione delle problematiche legate a denti e masticazione con realizzazione di un Bite, di un apparecchio ortodontico e di opportune protesi in base al paziente. Per chi soffre di bruxismo troverà giovamento nell’indossare il Bite notturno. Si tratta di una mascherina trasparente modellata sui denti del paziente con lo scopo primario di limitare il consumo dei denti derivante dall’azione di sfregamento mentre induce un rilassamento della muscolatura masticatoria e cervicale poiché “deprogrammando” i muscoli masticatori la mandibola è libera di eseguire i movimenti senza interferenze dentali.

Quando invece i denti non combaciano perfettamente si instaura una “malocclusione dentale”.

L’Odontoiatra, in base alla diagnosi, può decidere di procedere con rimodellazione dei denti con otturazioni o, se vi è mancanza di denti, utilizzare impianti o ponti. Questo tipo di procedure sono spesso precedute da un trattamento di ortodonzia con appositi apparecchi per ripristinare il corretto allineamento dei denti stessi nell’arcata dentale.

Dott. Domenico SCUPILLITI Medico Chirurgo
Specialista in Ortopedia e Traumatologia
Specialista in Terapia Fisica e Riabilitazione
Odontoiatria – Posturologia e Agopuntura Medica

Bibliografia
Dott.Tullio TOTI – Compendio Semeiotica di Occluso Posturale

Lascia un commento

FacebookYoutubeContattaci02.84.50.20.22 - 392.3694030
error: Contenuto protetto